Stati
CILE

“Puro Chile es tu cielo azulado, puras brisas te cruzan también, y tu campo de flores bordado, es la copia feliz del Edén”
recita l’inno nazionale del Cile: un Paese carico di forti emozioni reali ed evocative soprattutto quando è visto attraverso gli occhi dei suoi scrittori esuli più illustri. Le “Ande, navi e monasteri di granito”, come le descrive Pablo Neruda in Las Piedras de Chile sono una balconata lunga più di 6000 chilometri che si affaccia sul Pacifico a sud dell’Equatore. Prendono forma dal deserto di Atacama, vasto altipiano al confine con la Bolivia, punteggiato da geyser e salares, si allargano al centro in una dolce regione di boschi, cascate e laghi, proprio di fronte all’arcipelago di Chiloè, prima di configurarsi nella Patagonia, ove troviamo laghi in cui si specchiano i vulcani, lunghi fiordi circondati dalle distese steppiche della terra australe e infine pareti di ghiaccio da cui si staccano iceberg che navigano in un labirinto di canali e lagune. Raggiunto lo stretto di Magellano, la lunga catena andina pare affondare nell’oceano Antartico.
Il Cile precolombiano era popolato da culture amerinde essenzialmente agricole e fu governato dagli Spagnoli dal XVI al XIX secolo. Il suo sviluppo successivo fu influenzato dalle sue grandi ricchezze minerarie. I primi spunti nostrani che ci hanno trasportato a questi antipodi del mondo vengono dal “Cuore”, dove nella novella “Dagli Appennini alle Ande”, l’impervia catena Andina si raffigura come il traguardo verso ovest di un mondo domestico in cerca di fortuna e di lavoro nell’America del sud. Molti furono infatti gli italiani emigrati a lavorare nelle miniere di nitrati dell’Atacama, così come molti vignaioli veneti contribuirono al successo dei vini cileni nel mondo.

Il Cile si estende su latitudini che partono dal deserto dell’altopiano di Atacama, fino alle aree dell’estremo meridione della Terra del Fuoco. Da un lato incombe la grande maestosità della dorsale Andina, mentre sulla costa del Pacifico i rilievi si caratterizzano in una collana di mille isole che da nord a sud contornano un tratto di mare ben protetto per la navigazione.

Tale morfologia dei territori rende molte specie animali e vegetali isolate dal mondo, con caratteristiche di unicità. Colonie di pinguini, elefanti e leoni marini, orche e balene sono gli abitanti pressoché indisturbati di vaste regioni.

Fa parte del territorio nazionale anche l’Isola di Pasqua, che ospita una comunità di soli 3700 abitanti.


INFORMAZIONI UTILI

Passaporti e visti: è necessario il passaporto valido almeno 6 mesi. Non sono richiesti visti d’ingresso.

Formalità sanitarie: nessuna vaccinazione. Sono raccomandate le precauzioni d’uso per cibo e bevande. Medicinali di uso personale devono far parte del corredo di viaggio, in quanto non facilmente reperibili in loco.

Clima: il Cile presenta una varietà climatica notevole. Nel nord l’area del deserto ha forti escursioni termiche giornaliere e stagionali con temperature medie tra 10 °C e -5 °C. La zona centrale presenta sulla costa un clima temperato caldo con piogge invernali anche intense. Sulla cordigliera le temperature scendono nei mesi invernali e le precipitazioni si manifestano principalmente in forma nevosa. Il sud presenta un clima temperato umido lungo le coste e le pianure interne, mentre si riscontrano climi più rigidi nelle fasce interne occupate dei rilievi della cordigliera andina. La Patagonia ha un clima temperato piovoso con medie annue sui 7 °C. Le estremità australi oltre lo stretto di Magellano risentono dell'influenza polare con climi freddi tutto l'anno. L'isola di Pasqua ha un clima tropicale piovoso con medie annue di 20 °C.

 

 




catalogoCILE
Il Catalogo è disponibile in versione pdf.
Letture consigliate:
• Viaggio di un naturalista intorno al mondo di Charles Darwin, ed. Einaudi 1989
• In terre lontane di Walter Bonatti, ed. Baldini & Castoldi 1997
• In Patagonia di Bruce Chatwin, ed. Adelphi, 2003
• Ritorno in Patagonia di Bruce Chatwin e Paul Theroux, ed. Adelphi 1991
• Capo Horn di Francisco Coloane, ed Guanda 1997
• Una vita alla fine del mondo di Francisco Coloane, ed. TEA 2002
• Il paese sottile di Sara Wheeler, ed. Neri Pozza 2004
• Un altro mare di Claudio Magris, ed. Garzanti 1991
• Un diario per un viaggio in motocicletta di Ernesto “Che” Guevara, ed. Feltrinelli 1993
• La frontiera scomparsa, Il mondo alla fine del mondo di Luis Sepùlveda, ed.Guanda 1994; Patagonia Express - Appunti dal sud del mondo – Feltrinelli Traveller – Milano 1996
• Cien sonetos de amor, Memorial de Isla Negra, di Pablo Neruda, ed. Adelphi
• Tutta l’opera di Gabriela Mistral

I NOSTRI VIAGGI:
Cile

- 01 - Cile - Deserti e ghiacciai
14 giorni - da euro 3.660

- 02 - Cile - Grand Tour attraverso le Ande - Cile e Argentina
13 giorni - da euro 4.590

Lombard Gate © - Via della Moscova 60, 20121 Milano P.IVA n. 09895920156 Reg. Imp. Milano REA n.1325047 - Telefono/Fax +39 0233105633 e-mail: info@lombardgate.it